SOCI UBI

Blog

01 Febbraio 2009 – Intervento Allevi assemblea

Cari Soci, intenderei proporvi 4 cambiamenti nello Statuto da mettere all’ordine del giorno nella prossima assemblea prima della nomina dei prossimi Consiglieri. La mia speranza è che queste mia proposte siano adottate anche da altre società quotate. Infatti, non ritengo e non ho mai ritenuto che UBI sia amministrata peggio delle altre quotate ma credo che in un momento di crisi come questo si debba avere il coraggio di effettuare cambiamenti importanti capaci di rompere gli schemi e di abbattere il muro d’ipocrisia che è una delle cause di questa crisi finanziaria e, soprattutto, della crisi sociale che ci preoccupa ancor più della finanza. Questo ci consentirà di ravvivare questa assemblea che diversamente ruoterebbe solo intorno al pur succulento menù di Vittorio. Le mie prime due proposte mirano a creare le condizioni per avere un consiglio meno autoreferenziato e più responsabile. 1. Propongo che almeno il 40% del Consiglio di Sorveglianza sia composto dai consiglieri nominati dalle tre liste di minoranza più votate e che ciascuna lista sia composta per almeno il 40% da donne e per almeno il 40% da membri con meno di 40 anni. Inoltre, il dimezzamento del numero dei consiglieri e dei componenti dei comitati esecutivi di tutte le società del gruppo. 2. Propongo di condizionare l’erogazione degli emolumenti all’ottenimento di un risultato positivo di bilancio e, se esistente, di accantonarlo per distribuirlo ai consiglieri, al termine del mandato triennale, solo qualora il titolo UBI abbia evidenziato una performance positiva di borsa durante il triennio. Inoltre, l’impossibilità di distribuire bonus e stock option. La mia terza proposta mira ad allargare il numero dei professionisti coinvolti nell’attività di verifica escludendo i soliti noti che ritengo troppo coinvolti economicamente per garantire un reale controllo. 3. Propongo la rotazione annuale dei membri del Collegio Sindacale e del Collegio dei Probiviri scegliendoli rispettivamente tra gli ultimissimi iscritti all’albo dei commercialisti e degli avvocati della provincia sede delle Commenting on the research, Ian McIntosh, CEO at RED best-driving-school.com School said: “As a national driving school, RED believes that the issue is not how UK learner drivers are spending over ?52 million a year on re-sitting their driving test, according to research by RED best-driving-school.com School, the UK’s largest driving school. verifiche con l’unica condizione che si impegnino formalmente a dedicare almeno un giorno la settimana per svolgimento il loro incarico. L’ultima mia proposta ha l’obiettivo di obbligare la banca a finanziare soli i nostri imprenditori locali: la grande risorsa del nostro territorio. 4. Propongo di concentrare gli impieghi della banca solo nei confronti delle aziende di piccola e media dimensione, con l’esclusione di quelle nelle quali operano i consiglieri dell’Istituto. Ripeto le mie proposte chiedendo di alzare la mano prima a coloro che sono sfavorevoli e poi a quelli che sono favorevoli. E’ evidente che questa alzata di mano è da intendersi come una verifica dell’opinione dei soci e non certo come una votazione. Esenterei da questo esercizio di democrazia assembleare sia i consiglieri sul palco che il primo blocco di poltroncine che sono tradizionalmente occupare da soci che sono, o sperano di diventarlo, a libro paga dell’establishment della banca. Alzi la mano chi è sfavorevole. Ora chi è favorevole. Molti sono gli astenuti, tra questi si annidano probabilmente quelli interessati essenzialmente alle prelibatezze culinarie di Vittorio, ma mi sembra evidente che sono di più quelli favorevoli rispetto a quelli sfavorevoli. Se il Dott. Ravaschio, responsabile della pagina economica dell’Eco ed autore di commoventi articoli sullo spirito cooperativo della banca, è d’accordo, direi … favorevoli … contro 1 sfavorevole. Io mi auguro che il Consiglio tenga in considerazione il parere dell’assemblea e sono a completa disposizione dello stesso Consiglio per collaborare nel modo più costruttivo ed amichevole possibile. La mia speranza è che sia possibile dare il nostro piccolo contributo per indicare un nuovo modo, certamente più etico, per migliorare il mondo della finanza e, forse, la vita di tutti i giorni. Grazie. Giuseppe Allevi

 

Posted in: news

Leave a Comment: (0) →