SOCI UBI

Statuto e consiglio direttivo

S T A T U T O della “ASSOCIAZIONE SOCI BANCHE POPOLARI UNITE S.c.r.l.”

 

o in forma abbreviata “SOCI BPU”

DENOMINAZIONE – SEDE – SCOPO

ARTICOLO 1 – E’ costituita, nella circoscrizione del Tribunale di Bergamo, una associazione apartitica e senza scopo di lucro denominata: “ASSOCIAZIONE SOCI BANCHE POPOLARI UNITE S.c.r.l.” o in forma abbreviata “SOCI BPU”. L’associazione è costituita a tempo indeterminato e potrà essere sciolta solo con delibera dell’Assemblea straordinaria degli associati.

ARTICOLO 2 – L’Associazione ha sede legale in Bergamo al civico n 21 b della Via Paglia.

ARTICOLO 3 – L’Associazione ha come scopo la creazione di valore e la difesa degli interessi dei soci della “Banche Popolari Unite S.c.r.l.” con sede in Bergamo, piazza Vittorio Veneto n°8 (in seguito, per brevità, “BPU”).

Per il perseguimento dello scopo sopra indicato l’associazione:

organizza incontri e convegni di studio sull’esame e sull’approfondimento dei temi e dei punti posti all’ordine del giorno delle assemblee della BPU, esprimendo infine le proprie valutazioni in proposito formula indicazioni, suggerimenti e proposte al Consiglio d’Amministrazione e/o al Collegio Sindacale e/o al Collegio dei Probiviri della BPU; promuove ed organizza contatti ed incontri tra gli organi e/o il personale direttivo della BPU e le associazioni / istituzioni presenti sul territorio al fine di creare occasioni di sviluppo e di solidarietà per tutti i cittadini; promuove ed organizza per i propri associati la partecipazione alle assemblee della BPU, offrendo altresì agli associati che fossero nella impossibilità di partecipare personalmente a tale assemblee, ma intendessero conferire delega ad altro socio, l’indicazione del nominativo degli associati disponibili ad accettare tale delega; organizza e promuove ogni e qualsiasi avvenimento od operazione che sia necessaria o utile per il raggiungimento dell’obiettivo principale. L’Associazione può aderire ad organizzazioni ed associazioni nazionali anche interprofessionali, che perseguano scopi analoghi o complementari ai propri.

PATRIMONIO – QUOTE ED ESERCIZI SOCIALI

ARTICOLO 4 – Il patrimonio dell’Associazione è costituito da:

tutti i beni mobili comunque acquisiti; fondi di riserva comunque costituiti; contributi, erogazioni, donazioni o lasciti. Le entrate dell’Associazione sono costituite da: dalle quote di iscrizione annuale all’associazione e dagli eventuali contributi straordinari; ogni altra entrata o lascito che concorra all’incremento dell’attivo sociale. ARTICOLO 5 – Possono aderire all’Associazione tutti coloro che, sotto la propria responsabilità, dichiarino di essere possessori di azioni della BPU e facciano richiesta di ammissione all’Associazione presentando domanda scritta su modulo predisposto dall’Associazione stessa e non siano, al momento della presentazione della domanda di ammissione, né dipendenti né Consiglieri di amministrazione né sindaci né membri del Collegio dei Probiviri della BPU.

Nell’Associazione si distinguono i soci fondatori, i soci ordinari e i simpatizzanti.

Sono soci fondatori coloro i quali hanno sottoscritto l’atto costitutivo.

Sono soci ordinari le persone fisiche e le persone giuridiche, le associazioni ed altri enti che vengano ammessi a seguito dell’accettazione della loro domanda da parte del Consiglio Direttivo e sono in regola con il versamento della quota annuale d’iscrizione all’associazione così come verrà stabilita dal Consiglio direttivo.

Ai soci compete il diritto di voto in assemblea.

Sono simpatizzanti tutti coloro che essendo possessori di azioni della BPU o, essendo interessati ai problemi economico-giuridici delle stessa, desiderino condividere lo scopo dell’associazione.

ARTICOLO 6 – L’anno sociale e l’esercizio finanziario dell’Associazione si chiude al 31 dicembre di ogni anno.

Al termine di ogni esercizio, entro quattro mesi, il Consiglio Direttivo provvederà alla redazione del bilancio annuale consuntivo e preventivo da presentare, per l’approvazione, all’Assemblea. Il bilancio non verrà redatto qualora non si siano realizzate operazioni economiche oltre all’incasso di eventuali quote associative.

E’ vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione, salvo che destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

ARTICOLO 7 – La qualifica di Associato si perde:

a) per recesso;

b) per esclusione;

c) per inesistenza, originaria oppure sopravvenuta, del possesso di azioni della Banca BPU.

Il recesso deve essere comunicato mediante E-mail o lettera raccomandata A.R. indirizzata al Presidente dell’Associazione; il recesso non comporta alcun diritto sul patrimonio dell’Associazione né la restituzione delle quote versate.

L’esclusione è deliberata dal Consiglio Direttivo. L’associato non ha la facoltà di ricorrere.

ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

ARTICOLO 8 – Sono organi dell’Associazione:

L’Assemblea generale dei soci;

Il Consiglio Direttivo;

Il Presidente.

L’ASSEMBLEA

ARTICOLO 9 – L’Assemblea dell’Associazione è costituita dai soci fondatori e ordinari.

Ogni socio, anche se membro del Consiglio Direttivo, ha diritto ad un voto e può rappresentare, per delega scritta altri soci, aventi diritto a voto, fino ad un massimo di cinque.

L’Assemblea si riunisce per deliberare:

l’approvazione delle linee programmatiche generali proposte dal Consiglio Direttivo; l’eventuale approvazione del rendiconto annuale; per procedere all’elezione dei membri il Consiglio Direttivo; per l’approvazione e la modificazione dell’eventuale regolamento interno; per l’eventuale modifica dello statuto. L’Assemblea delibera validamente con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Le Assemblee sono presiedute dal Presidente o, in caso di sua assenza, da un Vice Presidente o qualora entrambi non presenziassero all’Assemblea dal più anziano, o in mancanza, dalla persona designata dall’Assemblea.

Le Assemblee sono convocate dal Presidente, personalmente o su delibera del Consiglio Direttivo, solo mediante avviso sul sito internet www.sociBPU.it almeno 7 giorni prima della data fissata per la riunione.

CONSIGLIO DIRETTIVO

ARTICOLO 10 – Il Consiglio Direttivo è composto da tre a cinque membri, eletti dall’Assemblea degli associati.

I membri del Consiglio Direttivo durano in carica per tre anni e sono rieleggibili.

La convocazione del Consiglio direttivo sarà fatta dal Presidente o da un altro Consigliere.

Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza dei presenti ma per la validità della sua costituzione è necessaria la presenza di almeno due terzi dei membri in carica al momento della votazione.

ARTICOLO 11 – Alla sua prima riunione il Consiglio Direttivo nomina nel proprio seno il Presidente e, eventualmente, un vice presidente.

Alla riunione del Consiglio direttivo il Presidente può invitare i rappresentanti delle diverse associazioni di categorie e degli enti territoriali per trovare e discutere soluzioni utili sia per la BPU che per il territorio ove la stessa banca è maggiormente radicata.

IL PRESIDENTE

ARTICOLO 12 – Il Presidente ha la rappresentanza dell’Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio e la firma della stessa; in caso di una sua assenza od impedimento le sue funzioni sono demandate al Consigliere più anziano.

SCIOGLIMENTO

ARTICOLO 13 – In caso di scioglimento dell’Associazione l’Assemblea, nominati i liquidatori, determina le modalità della liquidazione.

Il patrimonio eventualmente residuato al termine della liquidazione dovrà essere devoluto alla Curia di Bergamo.

ARTICOLO 14 – Per quanto non previsto nel presente statuto si fa espresso riferimento alle norme di legge vigenti in materia.

Bergamo, lì 1 luglio ’03

Consiglio direttivo

Presidente

ALLEVI dott. GIUSEPPE

Consiglieri

NOSARI Avv. FRANCESCO

MASTALLI avv.UMBERTO